lunedì 26 marzo 2012

SPRINGTIME

Olive trees in a daisis camp in Lazio district on March 10, 2012. © Luciano del Castillo

giovedì 22 marzo 2012

mercoledì 21 marzo 2012

VIETATO!

Andrea Camilleri. © Luciano del Castillo


La Galleria Bel Vedere è lieta di presentare la mostra

VIETATO!
I LIMITI CHE CAMBIANO LA FOTOGRAFIA

Inaugurazione giovedì 15 marzo 2012, ore 18-21
Bel Vedere fotografia – Milano, via Santa Maria Valle 5
tel+fax 02.6590879 – www.belvederefoto.it

La mostra è aperta dal 16 marzo al 14 aprile 2012
da martedì a sabato, ore 15-19, ingresso libero


La Galleria Bel Vedere, in collaborazione con il Circolo Fotocine Garfagnana, propone una mostra nata da un’idea di Gabriele Caproni e curata da Giovanna Calvenzi, Gabriele Caproni e Renata Ferri.

Cinquantacinque autori tra i più noti della fotografia italiana hanno accettato di deturpare le loro immagini nascondendo con una “pecetta” i volti delle persone ritratte. Una mostra provocatoria e civile, di allarme e di protesta, dedicata alle minacce che gravano sulla fotografia di strada e di reportage a causa di un’interpretazione restrittiva ma sempre più corrente delle leggi sul diritto all’immagine.

Gli autori:
Alessandro Albert, Marco Anelli, Isabella Balena, Gabriele Basilico, Letizia Battaglia, Gianni Berengo Gardin, Massimo Berruti, Michele Borzoni, Piergiorgio Branzi, Luca Campigotto, Alessandra Capodacqua, Lorenzo Castore, Enzo Cei, Gianni Cipriano, Francesco Cito, Ignacio Maria Coccia, Cesare Colombo, Chico De Luigi, Stefano De Luigi, Edoardo Delille, Federica Di Giovanni, Giulio Di Sturco, Simone Donati, Carlo Furgeri Gilbert, Gabriele Galimberti, Simona Ghizzoni, Alberto Giuliani, Elena Givone, Alessandro Imbriaco, Francesca Leonardi, Uliano Lucas, Sirio Magnabosco, Alex Majoli, Emiliano Mancuso, Martino Marangoni, Giovanni Marrozzini, Pietro Masturzo, Davide Monteleone, Antonella Monzoni, Cristina Omenetto, Pietro Paolini, Mario Peliti, Simone Perolari, Marta Primavera, Francesco Radino, Rocco Rorandelli, Giulio Sarchiola, Annette Schreyer, Shobha, Massimo Siragusa, Toni Thorimbert, Giovanni Umicini, Riccardo Venturi, Paolo Verzone, Francesco Zizola.

Il 29 marzo alle 20.45, al Circolo della Stampa (corso Venezia 48, Milano) sugli stessi temi interverranno: Umberto Brindani, Cesare Colombo, Letizia Gonzales, Michele Smargiassi e Massimo Stefanutti.

domenica 18 marzo 2012

I SOLITI MARINES

Un'altra strage dei marines. Questa volta in Afghanistan. Gente addestrata all'odio non può cambiare.

giovedì 15 marzo 2012

IL SESSO E IL PD

Dopo l'ultima vicenda delle immagini osé di Oriana Galasso, segretaria della sezione di Cornate d'Adda, in provincia di Monza-Brianza che hanno destato tanto scalpore tra il popolo della sinistra (?), mi domando come vivono la loro sessualità i pidiessini.
Richiamano, leggendo le cronache,  quegli ambienti ecclesiastici chiusi dove tutto è peccato. Una dirigente si spoglia davanti ad un fotografo e, udite udite, pubblica le sue immagini seminuda sul suo profilo FB?? Scandalo, peccato, vergogna.
Mi rcordano molto quei preti di quando ero bambino che consigliavano ai parrocchiani di mettere un angelo sulla testata del letto dei figli (non le figlie -  era escluso categoricamente che a una femmina potesse succedere) per evitare che si masturbassero.
Che tristezza!
Che tristezza leggere queste cose su giornali liberali. D'altronde la crociata anti-veline condotta per scardinare l'ex premier non poteva che portare a una nuova ondata di moralismo. Falso moralismo. Che non ha niente a che fare con il diritto delle donne a fare del proprio corpo cio' che vogliono e che la nudità e la sessualità sono fattori diversi dallo sfruttamento economico delle stesse a fini commerciali, pubblicitari etc.
Luciano del Castillo

martedì 13 marzo 2012

lunedì 12 marzo 2012

venerdì 9 marzo 2012

giovedì 8 marzo 2012

ARTISTI CUBANI IN MOSTRA

Giovedi’ 15 marzo alle ore 18,30, l’Istituto Cervantes di Roma e Sphaerica presentano: HABANA UP: per la prima volta a Roma arriva una mostra dedicata alla giovane arte cubana contemporanea. La mostra, che vedrà esposte 62 opere (25 fotografie e 37 tele in tecnica mista) è a cura di Yohana Pirez Rodriguez e Giuseppe Ussani d’Escobar ed è organizzata dall’Istituto Cervantes in collaborazione con Sphaerica, con il patrocinio dell’Ambasciata di Cuba presso lo Stato Italiano, dell’IILA, del Comune di Roma, della Regione Lazio, della Provincia di Roma e dell’Associazione Parlamentare per l’Arte Contemporanea.
Le varie e più diverse creatività si sono messe insieme grazie allo spirito creativo ed unificatore dell’originale artista e grafico Xavier Llovet che ha fornito agli artisti le sue fotografie, sulle quali questi sono intervenuti con genialità.

venerdì 2 marzo 2012

SANTI CHE PAGANO IL MIO PRANZO NON CE N'E'

Lucio Dalla performs during a concert in Bagheria, Palermo district, Sicily September 09, 1985. Italian singer-song-writer Lucio Dalla dies on Swiss concerttour at age 68.
© Luciano del Castillo


Quando c'erano i cavalli, non si arrivava mai 
Veniva buio presto, e presto era gia' tardi 
La notte non finiva mai 
Tu chi sei 
Tu cosa vuoi 
Quella bella mattina si mosse qualcosa, la loro vita cambio' 
Era fermo davanti alla vetrina, lei s'innamoro' 
Ma adesso tu chi sei 
Perche' non parli mai 
Cosa vuoi 
Quella notte guardarono le stelle, la notte non finiva mai 
Si guardavano negli occhi mentre passavano due guerre 
Si tenevano la mano 
Per non lasciarsi mai 
Ma dimmi tu 
Chi sei 
Con quella faccia bianca e quegli occhioni blu 
Che non si chiudono mai 
E' piu' di un'ora che mi guardi tu 
Chi sei 
Io sono il cielo dietro all'angolo 
Sono un viaggio che farai 
Sono un progetto sono un calcolo 
Chiudi gli occhi 
T'innamorerai 
Ma potrei sdraiarti sotto un albero, fare solo quello che ti va 
Giocare con il cuore elettrico accenderti spegnerti accenderti spegnerti accenderti spegnerti accenderti 
Se ci fosse davvero un posto cosi' bello, e' chiaro che ci andrei 
Partirei adesso, partirei scalzo, partirei in mutande 
Anzi m'innamorerei 
Ma non ho capito bene tu 
Chi sei 
Con quella faccia bianca e quegli occhioni blu 
Che non si chiudono mai 
E invece e' bello chiuderli di notte senza sapere se ti sveglierai 
O stando ad occhi aperti confondere la notte andare in giro 
Senza sapere dove vai 
Invece tu 
Non vuoi 
Tu cosi bella tu 
Non puoi 
Staccarti da quel muro e poi venire giu' 
Con noi 
Che siamo cieli senza angoli 
Andiamo dove vogliamo noi 
Senza progetti come gli angeli 
Liberi 
Possiam salire sopra gli alberi 
Scendere 
Giocare con i cuori elettrici spegnerci accenderci spegnerci accenderci spegnerci accenderci spegnerci accenderci 

viaggi_organizzati
Lucio Dalla