giovedì 15 marzo 2012

IL SESSO E IL PD

Dopo l'ultima vicenda delle immagini osé di Oriana Galasso, segretaria della sezione di Cornate d'Adda, in provincia di Monza-Brianza che hanno destato tanto scalpore tra il popolo della sinistra (?), mi domando come vivono la loro sessualità i pidiessini.
Richiamano, leggendo le cronache,  quegli ambienti ecclesiastici chiusi dove tutto è peccato. Una dirigente si spoglia davanti ad un fotografo e, udite udite, pubblica le sue immagini seminuda sul suo profilo FB?? Scandalo, peccato, vergogna.
Mi rcordano molto quei preti di quando ero bambino che consigliavano ai parrocchiani di mettere un angelo sulla testata del letto dei figli (non le figlie -  era escluso categoricamente che a una femmina potesse succedere) per evitare che si masturbassero.
Che tristezza!
Che tristezza leggere queste cose su giornali liberali. D'altronde la crociata anti-veline condotta per scardinare l'ex premier non poteva che portare a una nuova ondata di moralismo. Falso moralismo. Che non ha niente a che fare con il diritto delle donne a fare del proprio corpo cio' che vogliono e che la nudità e la sessualità sono fattori diversi dallo sfruttamento economico delle stesse a fini commerciali, pubblicitari etc.
Luciano del Castillo

Nessun commento: