venerdì 2 marzo 2012

SANTI CHE PAGANO IL MIO PRANZO NON CE N'E'

Lucio Dalla performs during a concert in Bagheria, Palermo district, Sicily September 09, 1985. Italian singer-song-writer Lucio Dalla dies on Swiss concerttour at age 68.
© Luciano del Castillo


Quando c'erano i cavalli, non si arrivava mai 
Veniva buio presto, e presto era gia' tardi 
La notte non finiva mai 
Tu chi sei 
Tu cosa vuoi 
Quella bella mattina si mosse qualcosa, la loro vita cambio' 
Era fermo davanti alla vetrina, lei s'innamoro' 
Ma adesso tu chi sei 
Perche' non parli mai 
Cosa vuoi 
Quella notte guardarono le stelle, la notte non finiva mai 
Si guardavano negli occhi mentre passavano due guerre 
Si tenevano la mano 
Per non lasciarsi mai 
Ma dimmi tu 
Chi sei 
Con quella faccia bianca e quegli occhioni blu 
Che non si chiudono mai 
E' piu' di un'ora che mi guardi tu 
Chi sei 
Io sono il cielo dietro all'angolo 
Sono un viaggio che farai 
Sono un progetto sono un calcolo 
Chiudi gli occhi 
T'innamorerai 
Ma potrei sdraiarti sotto un albero, fare solo quello che ti va 
Giocare con il cuore elettrico accenderti spegnerti accenderti spegnerti accenderti spegnerti accenderti 
Se ci fosse davvero un posto cosi' bello, e' chiaro che ci andrei 
Partirei adesso, partirei scalzo, partirei in mutande 
Anzi m'innamorerei 
Ma non ho capito bene tu 
Chi sei 
Con quella faccia bianca e quegli occhioni blu 
Che non si chiudono mai 
E invece e' bello chiuderli di notte senza sapere se ti sveglierai 
O stando ad occhi aperti confondere la notte andare in giro 
Senza sapere dove vai 
Invece tu 
Non vuoi 
Tu cosi bella tu 
Non puoi 
Staccarti da quel muro e poi venire giu' 
Con noi 
Che siamo cieli senza angoli 
Andiamo dove vogliamo noi 
Senza progetti come gli angeli 
Liberi 
Possiam salire sopra gli alberi 
Scendere 
Giocare con i cuori elettrici spegnerci accenderci spegnerci accenderci spegnerci accenderci spegnerci accenderci 

viaggi_organizzati
Lucio Dalla

Nessun commento: