venerdì 25 marzo 2016

La foto del primo viaggio a Cuba di un presidente USA

"The" picture
Sono particolarmente orgoglioso di pubblicare questa fotografia di un fotografo cubano che ho cresciuto, che è diventata la foto simbolo (oggi si usa dire virale) della prima visita di un presidente statunitense a Cuba dalla rivoluzione cubana. Spesso nei miei incontri con platee di aspiranti professionisti che devono confrontarsi con un mercato schizofrenico, insisto sull'importanza dello 'scatto d'autore', della visione personale di un evento senza farsi condizionare dalla grandezza stessa dell'evento. Insisto sempre nel dire di giocare la partita con le carte che si hanno in mano. Il mio 'discepolo' cubano era nella fascia larga degli accrediti, ma comunque contrattato da Reuters, è riuscito a racchiudere in questo scatto, due mondi, due distanze, la visita e la particolarità di due paesi riuniti in auto d'epoca ed un aereo super tecnologico. Il tutto senza neanche avere uno scatto di Obama. Bravo Y, questa è la fotografia !
I am particularly proud to publish this photograph of a Cuban photographer who I grew up, it became the symbol photo (now they say viral) of the first visit by a US president in Cuba by the Cuban revolution. Often in my meetings with audiences of aspiring professionals who are confronted with a schizophrenic market, insist on the importance of 'snap copyright', the personal vision of an event without being influenced by the magnitude of the event. always insist on saying to play the game with the cards you have in hand. My 'disciple' Cuban was in the wide band of credits, but still contracted by Reuters, managed to enclose in this shot, two worlds, two distances, the visit and the distinction of the two countries met in a vintage car and a plane super technology. All without even having a burst of Obama. Bravo Y, this is photography!


http://www.huffingtonpost.es/2016/03/21/foto-avion-obama_n_9515880.html

Nessun commento: