lunedì 16 luglio 2012

STRANE SCUOLE

Ci sono, sparse per il nostro Paese, strane scuole: scuole dove la diversità è un pregio, dove la cultura è apprezzata, dove apprendere è un piacere ed un biglietto d'entrata per la propria formazione. Strano, strano davvero!!
Luciano del Castillo



http://livesicilia.it/2012/07/13/strane-scuole-per-lintercultura-un-libro-per-fatima-del-castillo





Cari tutti,
solo poche righe per raccontarvi di un pomeriggio torrido e magico. Dalle 9
del mattino Antonio, mio figlio e Quyen, la sua ragazza, insieme ad altri
docenti e ragazzi della Scuola di italiano, hanno lavorato per trasformare
l'atrio di Palazzo Steri in una enorme aula meticcia. Con cartelloni in tante
lingue che avevamo realizzato nei laboratori (erano andati a prenderli dalle
scuole di Palermo il giorno prima) e origami che pendevano da ogni parte
(Quyen è vietnamita). Enormi giochi di carta a terra, tabelloni per segnare
punteggi di giochi a squadra, etc.  C'erano tante donne con bambini dei nostri
corsi di italiano per migranti,e madri di bambini dei nostri laboratori,
minorenni venuti con i barconi e pronti alla fuga, tanti ragazzi stranieri dei
nostri corsi estivi, studenti di UNIPA, docenti con bambini (avevamo detto a
tutti di portare bimbi e carrozzelle), amici, e.....;  insomma la festa è 
andata
avanti fra commozione e bambini che tentavano di strappare il microfono al
Rettore e all'Assessore, corse e voci di donne forti e incerte nello stesso
tempo. E baci e abbracci per chi arrivava e andava via. 
Volevamo una cosa viva e un grande caos e ci siamo riusciti. La nostra maniera
per dire grazie.
Un bacio e un abbraccio a tutti (il libro è in arrivo, è imperfetto, anche lui 
)
Mari
Vi mando  di seguito qualche foto rubata ad Anto delle sopravvissute alla 
giornata(nel gran caos e forse anche nel caldo disumano si è smemorizzata una 
memory card, ovviamente  crisi e disperazione).


























 









In queste foto di  © Antonio Gervasi il ricordo di questa bella calda giornata vissuta allegramente e anche nel ricordo di Fatima del Castillo

Nessun commento: