mercoledì 19 maggio 2010

FABIO POLENGHI FREE LANCE






Tante sono le parole che verranno usate per descrivere Fabio Polenghi. Alcune saranno nobili ed altre un po' meno ma credo che pochi capiranno lo spirito di un uomo che vive in una delle aree più sicure della terra e decide di prendere un aereo per arrivare in un vero inferno. Noi ne parliamo adesso perché non ce l'ha fatta, ma tutte le volte che è tornato, come tutte le volte che torniamo, ci abbeveriamo alla fonte della conoscenza, alle informazioni riccamente riportate da Fabio & dagli altri colleghi che fanno ancora e nonostante tutto i giornalisti.

Per questo lo voglio ricordare postando il suo profilo che si trova su Viadeo. Il semplice profilo di un professionista in cerca di ingaggio, che cerca lavoro e media tra la sua sete di conoscenza, la sua etica ed il mercato, scegliendosi reportage difficili, ostili, pericolosi. Lavori che altri non fanno. Quando sei free-lance devi avere il senso della notizia, grande conoscenza, buona preparazione ed un pizzico di fortuna. E' morto facendo quello in cui credeva, anche se questo non basta a stemperare il dolore per un collega che non c'è più.
© Luciano del Castillo

Nessun commento: